NEW

I disturbi alimentari negli adolescenti

I disturbi alimentari negli adolescenti stanno progressivamente acquisendo rilevanza nella pediatria internazionale poiché di solito iniziano nell'adolescenza, sono associati a morbilità e mortalità significative e, sebbene ciò non sia stato oggettivato a causa della...

La dieta del post-Covid-19

La dieta del post-Covid-19, Attualmente, è evidente che gli operatori sanitari dovrebbero occuparsi dello stato di salute generale dei sopravvissuti al COVID-19. Infatti, nuovi risultati hanno identificato la sindrome post-COVID-19, che è caratterizzata da...

Celiachia ed ipertransaminasemia

Celiachia ed ipertransaminasemia. La celiachia (CD), nota anche come enteropatia sensibile al glutine o sprue celiaca, è definita come un'intolleranza permanente al glutine ingerito (i componenti proteici di deposito di grano, orzo e segale). Questa intolleranza...

Disturbo del gioco nei bambini

Disturbo del gioco nei bambini. La loro varietà e accessibilità si sono ulteriormente ampliate dall'introduzione di Internet, il che ha suscitato preoccupazione per i possibili effetti negativi su bambini e adolescenti. Diversi fattori creano un ambiente di gioco...

Diabete mellito di tipo 2

La prevalenza globale del Diabete mellito di tipo 2 (T2D) sta aumentando rapidamente, parallelamente all'aumento dell'obesità, alla riduzione dell'attività fisica / adozione di uno stile di vita sedentario e ai cambiamenti nella dieta verso comportamenti alimentari...

Antibiotici e celiachia

L’uso degli antibiotici nel primo anno di vita provoca la Celiachia?

Antibiotici e Celiachia. Si ritiene che il microbiota intestinale sia coinvolto nella patogenesi della malattia celiaca, unitamente alla componente genetica.

Antibiotici e Celiachia

Il microbiota intestinale è fortemente influenzato dagli antibiotici sistemici, specialmente nelle prime fasi della vita.

Abbiamo esplorato l’associazione tra esposizione a un antibiotico sistemico nel primo anno di vita e rischio di malattia celiaca.

METODI:

Abbiamo eseguito uno studio di coorte osservazionale su scala nazionale.

Abbiamo incluso tutti i bambini nati in Danimarca dal 1995 al 2012 o in Norvegia dal 2004 al 2012.

I bambini nati in Danimarca sono stati seguiti fino all’8 maggio 2015 (l’età alla fine del follow-up era di 2.3-20.3 anni) e i bambini nati in Norvegia sono stati seguiti fino al 31 dicembre 2013 (l’età alla fine del follow-up era 1-10 anni).

Abbiamo raccolto informazioni mediche da oltre 1,7 milioni di bambini, tra cui 3346 con una diagnosi di celiachia.

RISULTATI:

L’esposizione ad antibiotici sistemici nel primo anno di vita è stata positivamente associata a malattia celiaca diagnosticata nella coorte danese e norvegese (odds ratio aggregato, 1,26, IC 95%, 1,16-1,36).

Abbiamo trovato una relazione dose-dipendente tra un numero crescente di antibiotici somministrati e il rischio di celiachia (odds ratio aggregato per ogni antibiotico dispensato addizionale, 1,08, IC 95%, 1,05-1,11).

Non era rilevante alcun tipo specifico di antibiotico o periodo di età entro il primo anno di vita.

CONCLUSIONE:

In uno studio nazionale su bambini in Danimarca e Norvegia, abbiamo scoperto che l’esposizione ad antibiotici sistemici nel primo anno di vita era associata a una successiva diagnosi di malattia celiaca.

Questi risultati indicano che l’esposizione infantile agli antibiotici sistemici può essere un fattore di rischio per la malattia celiaca.

Fonte:
Sander SD, Nybo Andersen AM, Murray JA, Karlstad Ø, Husby S, Størdal K. Association Between Antibiotics in the First Year of Life and Celiac Disease. Gastroenterology. 2019 Mar 2. pii: S0016-5085(19)32507-7. doi: 10.1053/j.gastro.2019.02.039.

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!